Make your own free website on Tripod.com
Arts Academy  
Arts Academy  -  Accademia Internazionale di Musica in Roma
La Scuola di Chitarra, Liuto e Vihuela


 
 

Bruno Battisti D'Amario

Rosario Cicero

Mario D'Agosto

Massimo Delle Cese

Alessandro De Pau

Vincenzo Di Benedetto
 
Fernando Lepri

Letizia Mei

Stefano Palamidessi

Arturo Tallini

Francesco Taranto

Docenti Collaboratori

Home

Inizio pagina

I DOCENTI STABILI 
 
 
BRUNO BATTISTI D'AMARIO
E’ nato a Roma nel 1937 da famiglia di musicisti e si è diplomato al Conservatorio di S.Cecilia in Roma. Ha partecipato alle maggiori manifestazioni musicali italiane (Festival dei Due Mondi di Spoleto, Festival di Musica Contemporanea di Venezia e Palermo, Sagra Musicale Umbra, Maggio Musicale Fiorentino, Festival delle Nazioni di Musica da Camera di Città di Castello). La sua attività lo ha portato a esibirsi, oltreché in Italia per le maggiori Istituzioni Concertistiche, anche nelle due Americhe, in Germania, Francia, Svizzera, Austria, Grecia, Svezia. Ha suonato per le più importanti orchestre italiane (RAI di Roma, Milano, Torino, “A.Scarlatti” di Napoli, Accademia di Santa Cecilia) sotto la direzione di noti Direttori d’orchestra (Ferrara, Boulez, Maderna, Rota, Von Matacic, Sanzogno e molti altri). Ha eseguito prime esecuzioni assolute ed effettuato prime incisioni discografiche di varie opere (“42 Ghiribizzi”, “Fantasia Lodovisia” e i Quartetti di N.Paganini, “Concerto para tres hermanas” di C.A.Pizzini, “Serenata” di G.Arrigo). E’ titolare di Cattedra di Chitarra Classica al Conservatorio S.Pietro a Maiella di Napoli. Dal 1975 al 1980 ha diretto i corsi d’interpretazione per chitarra al Festival delle Nazioni di Città di Castello. Ha diretto e dirige i corsi di perfezionamento e di interpretazione chitarristica di Ravello, Pescara,Sorrento, Udine e Mezzolombardo. Ha studiato composizione con i Maestri Domenico Guaccero ed Ennio Morricone e, in questo campo, Svolge intensa attività. 
ROSARIO CICERO
Interprete del particolare repertorio barocco per chitarra, ha delineato nel corso della sua attività concertistica, un originale stile esecutivo, sintesi di una costante ricerca delle tecniche strumentali e dell’estetica dell’epoca. La sua formazione musicale, completata nei Corsi Internazionali tenuti da Hopkinson Smith (Estoril, Tours, Roma) si è emancipata nel costante contatto con Giuliano Balestra, sotto la cui guida si è diplomato in chitarra e si è avviato allo studio della musica antica. Ha tenuto conferenze e corsi di interpretazione per il Museo degli Strumenti Musicali e per altre Associazioni Culturali. Esibitosi in importanti teatri nazionali (Teatro Olimpico di Roma, Teatro Piccinni di Bari, ...) ha effettuato registrazioni per la Discoteca di stato, per la RAI ed altre emittenti televisive e per la Casa discografica B.M.G. Nell’obiettivo di realizzare particolari strutture di concerto che mirano a coniugare l’aderenza filologica a nuove esigenze di spettacolarizzazione, ha realizzato interrelazioni tra poesia, musica e danza confluite negli spettacoli “Il canto dell’usignolo” e “Alla corte di Spagna”. 
MARIO D'AGOSTO
Ha studiato chitarra con Giuliano Balestra. Attratto dalla musica antica, si è dedicato allo studio del liuto, perfezionandosi con Hopkinson Smith ai Corsi Internazionali di Estoril (Portogallo), Roma, Banyuls e Università di Tours (Francia). Ha effettuato numerosi concerti in Italia ed ha registrato per emittenti italiane e straniere, tra cui la Radio Vaticana e la RAI (“Voglia di Musica”). Ha eseguito le musiche originali per liuto di J.S.Bach effettuando una tournée nel Centro, Sud America e successivamente in Europa. Ha tenuto corsi di perfezionamento in diverse città d’Italia e al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma. Recentemente si è esibito ai Festival Internazionali di Como, Praga, Barcellona, Siviglia, Malaga, Ankara, Smirne, Monaco e al Teatro Sistina di Roma. In duo con Andrea Manchée ha eseguito in diretta per la RAI (Radiotre Suite) musiche inglesi del XVI secolo. Con l’Accademia Romana Strumentale ha inciso musiche di A.Scarlatti. 
MASSIMO DELLE CESE
E’ nato a Roma, dove ha compiuto gli studi classici e musicali, diplomandosi con il massimo dei voti al Conservatorio S.Cecilia e
perfezionandosi successivamente con Mario Gangi, Betho Davezac e Manuel Barrueco. E’ stato premiato in vari concorsi tra i quali il Festival Nazionale di Ancona - 4a edizione - (1o premio) indetto dall’AS.CH.IT. ed il Concorso Internazionale “M.Giuliani”, nel 1982 (2o premio). L’anno seguente ha vinto il primo premio “Giovani Concertisti” di Roma che gli è valso l’esecuzione in prima assoluta di lavori di giovani autori contemporanei italiani. Da alcuni anni collabora stabilmente con l’Orchestra dell’Accademia di S.Cecilia e del Teatro dell’Opera di Roma, con direttore come George Petre, Marcello Panni, Spiros Argiris, Luciano Berio.... E’ in attività concertistica in Italia ed all’estero come solista, in formazioni cameristiche (con il quartetto d’archi “16 cordes”, mandolino e chitarra) e con il Trio Chitarristico S.Cecilia con il quale ha
recentemente registrato il CD “Mutations”, proponendo un particolare repertorio di trascrizione per trio di chitarre e ricevendo entusiastici consensi dalle maggiori riviste internazionali di settore. Ha registrato per la RAI, la Radio Vaticana, la SBC, la BBC, Granada Television (BBC Cultural Channel). E’ attualmente ordinario di cattedra al Conservatorio “A.Casella” di L’Aquila e tiene corsi di perfezionamento in Italia e all’estero. 
ALESSANDRO DE PAU
E’ nato a Roma, si è diplomato in chitarra con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone sotto la guida di Girolamo Gilardi con il quale ha svolto il corso biennale di tirocinio presso la stessa sede. Il suo primo importante esordio pubblico risale al 1981 presso l’Accademia di Romania in Roma. Successivamente si è esibito alla RAI e in diverse altre televisioni private ottenendo successo di pubblico e di critica. Ha frequentato i corsi di perfezionamento con i Maestri Oscar Ghiglia, Narciso Yepes, Mario Gangi, José Tomas, Eliot Fisk, David Russell e Hopkinson Smith. Ha tenuto dal 1986 al 1990 una serie di tournées da solista per il Teatro Massimo di Palermo; ha tenuto inoltre concerti per importanti associazioni in Italia, Turchia e Germania. Nel 1994 si è esibito a Roma nel Teatro Tenda Comune di Maurizio Costanzo. Oltre che da solista A.De Pau suona in diverse formazioni cameristiche; è inoltre membro di giuria in vari concorsi internazionali. Nel 1989 si è classificato 1o assoluto al 18o Concorso Chitarristico di Recanati. All’attività di esecutore Alessandro De Pau affianca quella di compositore. Ha inciso diversi dischi per la RAI e ha pubblicato un metodo didattico in 2 volumi per lo studio della chitarra, da lui interamente ideato e composto.
VINCENZO DI BENEDETTO
E’ nato a Roma nel 1958. Ha iniziato lo studio della chitarra con Filippo Rizzuto e ha proseguito per molti anni sotto la guida di Bruno Battisti D'Amario. Dal 1979 al 1985 ha partecipato a numerosi corsi di interpretazione tenuti dai Maestri Massimo Gasbarroni, Giuliano Balestra, Oscar Ghiglia e ha ottenuto diplomi di merito ai corsi del Maestro José Tomas, presso l'Accademia Spagnola di Belle Arti di Roma. E' stato premiato nei concorsi "Città di Lecce" nel 1981 e "Luigi Legnani" di Parma e, nel 1983, ha vinto il primo premio al Concorso "Nicola Fago" di Taranto. Come solista e componente degli ensemble cameristici “Duo chitarristico romano” e “Trio Concentus” ha tenuto concerti nelle più importanti città italiane ed europee, effettuando tournées in Austria, Romania, Germania, Olanda, Egitto, Spagna, Israele, Svezia, Jugoslavia. E’ stato invitato a manifestazioni di rilievo internazionale, tra cui il Lublijana Festival, le Wiener Festwochen, la stagione cameristica dell’Ateneum di Bucarest, i Festival chitarristici di Roma, Milano, Cordoba, Berlino, Düsseldorf, Stoccolma, Tel Aviv, Gerusalemme. Ha effettuato registrazioni discografiche per la BMG Ariola, la Edipan, la Nuova era e ha collaborato all’incisione di un CD con Renato Bruson e l’Orchestra Internazionale d’Italia. Ha partecipato a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche della RAI e Telemontecarlo; sue interpretazioni sono state inoltre trasmesse dalla Radio Vaticana, radio rumena, televisione jugoslava, radio israeliana, Bayerischen Rundfunks. Ha collaborato in concerti e registrazioni discografiche con l'Orchestra Sinfonica della RAI di Roma e quella dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, sotto la
direzione di Giuseppe Sinopoli e Luciano Berio. Ha svolto attività didattica presso i Conservatori "San Pietro a Maiella" di Napoli e "Ottorino Respighi" di Latina. 
FERNANDO LEPRI 
Nasce a Roma nel 1958 e si diploma brillantemente nel 1984 presso il Conservatorio "S. Cecilia"; segue importanti Corsi di Perfezionamento e si distingue in vari Concorsi chitarristici. 
Dal 1983 svolge con il Trio Chitarristico di Roma, che attualmente forma con Fabio Renato d'Ettorre e Marco Cianchi, un'intensa attività sia in Italia che all'estero. E' attivo, inoltre, in vari organici cameristici: con il flauto, con il clavicembalo, con il quartetto d'archi. Ha registrato per la RAI, per la Radio Vaticana, per la Radio Nazionale Bulgara, Austriaca e Tunisina e per emittenti radiotelevisive private. Dopo aver inciso per la Laser Recording, ha realizzato con il Trio due CD per la casa discografica Musikstrasse dal titolo "Recital" e "Rara musica del Novecento"; per la stessa etichetta, alla quale il Trio è legato da un contratto di esclusiva, ha in preparazione un terzo CD. 
Da sempre interessato ai problemi inerenti l'insegnamento del proprio strumento, svolge un'intensa attività didattica sia di base (come fondatore e direttore artistico di Scuole private di musica e come docente, dal 1985, presso le Scuole medie ad indirizzo musicale) che superiore. E' tra i promotori di "Progetto Chitarra" ed inoltre è stato coordinatore e docente in Corsi inerenti la didattica approvati dal Provveditorato agli Studi di Roma e dal Ministero della Pubblica Istruzione. E' autore di trascrizioni e revisioni per chitarra edite da Berben, Semar, Ricordi, A.f.M.; per Rugginenti Editore nel 1990 ha pubblicato, in collaborazione con Arturo Tallini, il metodo in tre volumi "Fondamenti di Chitarra". 
LETIZIA MEI
Si è diplomata brillantemente in chitarra nel 1982, e in Didattica della Musica nel 1987 presso il Conservatorio “S.Cecilia” di Roma, proseguendo l’approfondimento della cultura musicale presso l’Istituto di Storia della Musica dell’Università “La Sapienza” di Roma.  Si è perfezionata presso la Bayerischen Musikakademie di Marktorberdorf (Repubblica Federale di Germania) sotto la guida di Maestri di fama mondiale quali Leo Brouwer ed Eliot Fisk. Fa parte del Trio Chitarristico Romano, formazione cameristica premiata in numerose occasioni e classificata prima assoluta ai Concorsi Nazionali di Loreto (1983), “P.Taraffo” di Genova (1985), “Città di Cagliari” (1986), nonché al Concorso Internazionale A.Maddalena”
di Milano (1987). Nello stesso anno il Trio è risultato vincitore della selezione Nazionale “Giovani Concertisti” organizzata dall’Associazione “Amici di Castel S.Angelo” di Roma. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra i quali il Diploma di Merito “Numana Ars”, il Premio Annuale “C.Capodieci” - Speciale Musica -, il Premio “Europa 89” ed una Targa di Merito da parte dell’Ente Provinciale per il Turismo di Roma. Nell’anno 1994, nell’ambito del “Roma Europa Festival” si è esibita in un concerto in Campidoglio e nello stesso anno è stata ospite in un concerto dal vivo nel programma radiofonico “Radiotre Suite”. Inoltre ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, inciso per la Cinevox Record e registrato per la RAI-TV e per reti televisive private. Svolge intensa attività concertistica in Italia ed all’estero. 
STEFANO PALAMIDESSI
Si diploma nel 1981 presso il Conservatorio "S.Cecilia" a Roma, con il massimo dei voti, sotto la guida di Carlo Carfagna. Parallelamente studia composizione con i Maestri Porena, Bortolotti e Marinuzzi. Concorrono inoltre alla sua formazione gli incontri con Oscar Ghiglia, Josè Tomas, Josè Luis Rodrigo, Hopkinson Smith, alberto Ponce.  Dal 1980 al 1986 partecipa a numerose competizioni chitarristiche, ottenendo il primo premio al "Festival Nazionale di Ancona" come solista e camerista, al Concorso "Giovan Battista Ansaldi" di Mondovì, al Concorso Internazionale "Mauro Giuliani" ed al "Concorso Internazionale di Lagonegro" per l'interpretazione della musica contemporanea. E' vincitore di tre selezioni nazionali ed è inoltre premiato nei concorsi internazionali  "F.Sor", "E.Pujol" e nei concorsi nazionali di Savona e Taranto. Tiene regolarmente concerti per importanti Festival e Associazioni Musicali in Europa, Africa ed Asia. Ha effettuato registrazioni audio e video per le tre reti RAI, TeleMontecarlo, Radio Vaticana e per le Radio Televisioni Jugoslava, Francese, Polacca, Olandese e Israeliana. Oltre all'attività solistica, ha al suo attivo una intensa attività cameristica che lo ha portato a collaborare con artisti quali Aldo Redditi, Camillo Grasso, Claudia Antonelli, Raffaele Mallozzi ed altri. Come componente del "Trio di Chitarre Concentus" ha registrato musiche di giovani compositori italiani per la EdiPan ed ha partecipato alla registrazione di un CD con Renato Bruson. Sempre con il "Trio Concentus"  ha collaborato con la Nuova Era per due CD's, entrambi dedicati alla musica ottocentesca e comprendenti quattro prime registrazioni mondiali e trascrizioni da Ouvertures di Rossini. Recentemente ha registrato un CD dal vivo per il “VI Silesian Guitar Autumn”. L’ultimo lavoro discografico ancora con il Trio Concentus (“From the piano” - Rivo Alto 1997),  presenta un programma interamente incentrato sulla trascrizione per tre chitarre da lavori pianistici di Musorgskij e Ravel. E’ membro di giuria in Concorsi Nazionali ed Internazionali, tiene regolarmente corsi internazionali di perfezionamento in Italia e all’estero, ed è docente di chitarra presso il Conservatorio "N.Piccinni" di Bari. Da sei anni è docente e coordinatore della "Scuola di Chitarra, Liuto e Vihuela" presso la Arts Academy. Nel maggio 1999 ha pubblicato "Metodologia dello studio ed esercizi tecnici per chitarra" edito dalle Edizioni Musicali Santabarbara. Ha infine curato il numero speciale di Guitart per l'anno 2000 dedicato all'opera didattica di Fernando Sor, contenente l'analisi  e l'edizione critica (fraseggio e articolazione) dei 20 studi; contestualmente ha pubblicato per Niccolò un CD contenente una selezione di 37 studi di Sor. 
ARTURO TALLINI
Allievo di Pasqualino Garzia per la chitarra e di Fausto Razzi per la Composizione, Arturo Tallini ha seguito corsi con Alirio Diaz, Oscar Ghiglia, Josè Tomas, Bruno Battisti D’Amario e Alberto Ponce. Oltre a vari premi vinti in concorsi nazionali, ha ottenuto il Primo Premio al Concorso Internazionale di Alessandria (1987) e il Terzo Premio al Concorso Internazionale di Parigi (Radio France - 1989); nel 1992, inoltre, ha ottenuto”All’Unanimità” la licenza Superiore di Concertista all’Ecole Normale de Musique di Parigi. Tra le manifestazioni Internazionali di cui è stato ospite come solista o in gruppi da camera, si possono citare il Festival Internazionale di Lubiana, Settembre Musica, il Festival Internazionale della Chitarra di Roma, il Concorso Internazionale di Alessandria, “Les Concerts de Midì e Demì” alla Salle Cortot di Parigi, Fermo Festival, Silesian Autumn Guitar Festival, International Festival di Bath, International Guitar Festival di Santo Tirso, Festival di Tomar. Ha
inoltre suonato in Francia, Romania, Iugoslavia, Polonia, Germania, Egitto, Olanda, Svizzera, Tunisia, Algeria, Portogallo e Inghilterra. Sue interpretazioni sono state trasmesse dalla RAI (Radio e Televisione), Radio Vaticana, Radio France, Radio Tunisina e Iugoslava. E’ titolare della Cattedra di Chitarra al Conservatorio di Potenza; tiene regolarmente masterclasses in Italia e all’estero. Nel 1997 è stato membro di giuria del XXX Concorso Internazionale di Chitarra di Alessandria. Ha inciso diversi dischi per vari organici. Per la RCA due dischi sul repertorio contemporaneo per due chitarre; per la Musikstrasse ha inciso un CD sul repertorio classico per tre chitarre (Trio Chitarristico di Roma, con cui ha collaborato fino al 1995) e uno su quello contemporaneo contenente fra l’altro “Rara” di S.Bussotti, registrata in collaborazione con Paolo Poli, voce recitante. Sempre per Musikstrasse ha inciso un CD uscito nel 1995 sulla produzione cameristica con chitarra di M.Castelnuovo- Tedesco; come componente del Trio Concentus ha inciso “From the Piano”, CD interamente dedicato a trascrizioni per tre chitarre. 
FRANCESCO TARANTO
Si è specializzato nell’esecuzione del repertorio del primo ‘800 con strumenti originali e prassi esecutive filologiche all’Accademia Superiore di Perfezionamento “L’Ottocento” dell’A.G.I.F. Dal 1980 svolge costante attività concertistica, avendo l suo attivo oltre 300 concerti ia come solista che in organici cameristici ed oltre 50 esibizioni in qualità di solista con orchestra. In America ha debuttato nel 1991 a New York presso la Carnegie Hall e l’American Institute of Guitar, presentando in prima assoluta brani di Gabriello Melia ed eseguendo nel 1992, ancora alla Carnegie Hall ed alla State University at Stony Brook, musiche ottocentesche su una preziosa chitarra G.Guadagnini del 1829, di sua proprietà. Ha tenuto nel 1992 a Roma, in duo con il Mo Carlo Barone, un concerto sulla musica ottocentesca presentato dal musicologo Thomas Heck. Nel 1993 è stato invitato per un concerto dimostrativo presso la Julliard School di New York. Ha eseguito nel 1995 il primo concerto di M.Giuliani per il Museo degli Strumenti Musicali di Milano. Ha insegnato chitarra classica presso il conservatorio di Trapani. Dal 1989 tiene costantemente corsi di perfezionamento per varie associazioni. Dal 1995 è Direttore Artistico della Rassegna Concertistica La Guitaromanie presso “L’Arte del teatro” di Roma. Ha inciso per la casa editrice Rusty Classica. Ha collaborato con la casa editrice Zanibon ed attualmente dirige la collana “La chitarra nell’800” per la casa editrice Rugginenti di Milano. Cura per la rivista “Chitarre” la parte dedicata all’ottocento. 
 


 
 

Dusan Bogdanovic

Carlos Bonell

Flavio Ciatto

Colin Cooper

Nuccio D'Angelo

Betho Davezac

Alirio Diaz

John Duarte

Roland Dyens

Oscar Ghiglia

Angelo Gilardino
 
Luciano Lovadina

Carlo Marchione

Nigel North

Paolo Pegoraro

Giuseppe Pepicelli

Alberto Ponce

Francesco Romano

David Russell

Hopkinson Smith

David Starobin

David Tanenbaum

Trio Concentus

Sante Tursi

Docenti Stabili

Home

Inizio Pagina

 

I DOCENTI COLLABORATORI
 


DUSAN BOGDANOVIC
Compositore eccezionalmente dotato, improvvisatore e chitarrista, ha esplorato linguaggi musicali che sono riflessi oggi nel suo stile, una sintesi unica di musica classica, jazz ed etnica. Come solista e in collaborazione con altri artisti, Bogdanovic ha tenuto concerti in tutta Europa, in Asia, Giappone e negli Stati Uniti. La sua attività concertistica e discografica comprende lavori con ensembles cameristici di diverso orientamento stilistico: con il de Falla Guitar trio; nel duo chitarra-clavicembalo, con Elaine Comparone e collaborazioni jazzistiche con James Newton, Milcho Leviev, Charlie Haden, Anthony Cox, Arto Tuncbayaci ed altri. Dusan Bogdanovic vanta al suo attivo dodici albums, registrati per la Essay, Sony/Global Pacific, M.A.Recordings, Concord Concerto e per altre etichette, che spaziano dalle Sonate per Trio di Bach alla musica contemporanea. Le sue composizioni sono pubblicate dalle edizioni Bèrben in Italia e dalla Guitar Solo Publications negli Stati Uniti. Fra i suoi lavori più recenti ricordiamo il poema-balletto Crow, commissionato dalla Pacific Dance Company ed eseguito al Los Angeles Theater Center; il Lyric Quartet, commissionato dal Los Angeles Guitar Quartet e le Six Illuminations per piano solo, scritte per il pianista brasiliano Fabio Luz. Nato in Yugoslavia nel 1955, ha completato i suoi studi di composizione e orchestrazione presso il Conservatorio di Ginevra con Pierre Weissmer e Alberto Ginastera, e quelli di chitarra con Maria Livia Sao Marcos. Agli inizi della carriera ha ottenuto il primo premio al Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale di Ginevra (1975) e ha debuttato, in un concerto di grande successo, alla Carnagie Hall nel 1977. Ha insegnato al Conservatorio di Ginevra e alla Southern California University, attualmente è docente del San Francisco Conservatory. I suoi lavori teorici comprendono una pubblicazione bilingue in tre volumi che riguarda il contrappunto a tre voci, l’improvvisazione e un’analisi strutturale delle metamorfosi motiviche nella composizione e nell’improvvisazione. Ha collaborato a progetti multidisciplinari che riguardano musica, psicologia, filosofia e belle arti.
CARLOS BONELL
Nato a Londra da genitori spagnoli, Bonell inizia lo studio della chitarra all’età di 5 ani. Dopo il suo primo interesse per la musica Folklorica, all’età di sette anni intraprende parallelamente la pratica del violino. Completa i suoi studi con John Williams e si diploma presso il Royal College of Music di Londra, dove nel 1972 viene immediatamente invitato ad insegnare, diventando così il più giovane docente presso questo prestigioso Istituto. A partire da quegli anni Bonell intraprende una splendida carriera concertistica, esordendo come solista con la Royal Philharmonic Orchestra. Ha tenuto recitals e concerti con le più rinomate orchestre in Europa, America, America del Sud, Asia, Australia ed Africa. La grande passione per la musica d’insieme lo ha portato a collaborare con artisti prestigiosi quali Pinchas Zukerman, John Williams, Teresa Berganza, Lynn Harrel. Ha inciso molti dischi e CD’s per la Enigma, Collins e Decca.
FLAVIO CIATTO
Ha trascorso gli anni determinanti della propria formazione musicale e strumentale a Santiago de Compostela, dove ha studiato con Jose Tomas e Jose Luis Rodrigo. Ha inoltre partecipato agli incontri musicali di Tarragona continuando il suo studio con il M° Tomas. E' diplomato al Conservatorio "B.Marcello" di  Venezia. Ha tenuto concerti come solista ed in ensembles in Spagna, Francia, Italia e Germania, ed interessandosi anche alla musica contemporanea, ha eseguito prime internazionali a roma, a Parigi nella "Grande Salle" del Centre Pompidou e a Darmstadt, prendendo parte al 33° Ferienkurse fur Neue Musik.
COLIN COOPER
Pur avendo iniziato a praticare lo strumento all'età di 36 anni, è riconosciuto in tutto il mondo come uno dei più grandi esperti del settore chitarristico: fondatore di diverse riviste di chitarra, dal 1982 è stabilmente direttore di "Classical Guitar". Come scrittore ha esordito all'età di 20 anni pubblicando novelle, scrivendo sceneggiature televisive e innumerevoli articoli giornalistici. Collabora costantemente con le più importanti riviste in tutto il mondo, presenzia in festivals e come membro nelle giurie dei più importanti concorsi internazionali; tiene conferenze e seminari. 
NUCCIO D'ANGELO
Prima allievo e poi assistente di Alvaro Company, ha parallelamente studiato composizione. Le sue musiche, pubblicate da Max eschig e Ricordi, sono spesso inserite nei recitals di famosi chitarristi. E' stato premiato al Concorso di composizione per chitarra "A.Segovia" di Granada ed al Concorso di Tokyo con Due Canzoni Lidie, brano che vanta sei incisioni negli ultimi anni. Gli è stato conferito nel '96 uno "Special Prize" dalla "Ibla Foundation" di New York ed il premio "La chitarra d'oro per la composizione" in occasione del "2° Convegno di Chitarra" ad Alessandria. E' docente presso l'Istituto Musicale "Mascagni" di Livorno e tiene regolarmente seminari di chitarra e composizione in Italia ed Europa.
BETHO DAVEZAC
Uruguayano, si diploma a Montevideo, studiando parallelamente composizione con Guido Santorsola. Più tardi frequenta le lezioni di Andres Segovia e Alirio Diaz. Nel 1966 si trasferisce a Parigi, iniziando l'attività didattica; nello stesso anno vince il Concorso di Radio France, mentre nel 1967 si afferma nei concorsi di Alessandria edi Liegi. Direttore artistico del Festival de Sablé, continua la sua attività concertistica affiancata da una intensa attività didattica in tutto il mondo.
ALIRIO DIAZ 
E’ uno dei grandi chitarristi al seguito di Andres Segovia; difatti, dopo aver conseguito il diploma presso il Conservatorio Reale di Madrid sotto la guida di Regino Sainz de la Maza, Diaz frequentò le lezioni di Segovia all’Accademia Chigiana, distinguendosi a tal punto che successivamente per due anni rivestì il ruolo di Assistente nei Corsi Estivi. Ha tenuto concerti in tutto il mondo, riscuotendo sempre enorme successo. Egli ha impressionato generazioni di chitarristi non solo per la tecnica superlativa, ma anche per l’interpretazione della musica Venezuelana; l’esecuzione dei brani di Antonio Lauro e di altri compositori latino-americani ha reso Diaz uno dei più importanti chitarristi di questo secolo.
JOHN DUARTE
Si avvicina agli strumenti a corda suonando dapprima l'ukelele, quindi la chitarra jazz ed infine la chitarra classica. E' prevalentemente compositore, ma anche apprezzato didatta. Ha composto oltre 100 lavori per e con chitarra, brani famosi in tutto il mondo grazie anche alle esecuzioni di Andres Segovia e di John Williams. E' anche prolifico giornalista, collaborando per articoli e recensioni con molte importanti riviste del settore.
ROLAND DYENS
Nato nel 1995 a Tunisi, si diploma a Parigi sotto la guida di Alberto Ponce. Parallelamente studia composizione e direzione d'orchestra. Interprete, arrangiatore e compositore, Roland Dyens presenzia ormai in festivals in tutto il mondo; svolge inoltre intensa attività didattica. I suoi arrangiamenti, apprezzati dalla critica mondiale, forniscono nuove possibilità tecniche dell'uso della chitarra. Tanto per il suo suono unico, tanto per l'originalità della sua musica, Roland Dyens è considerato tra i musicisti più innovatori e completi della sua generazione. 
OSCAR GHIGLIA
Nasce in un atmosfera artistica: la madre è pianista e il padre pittore. E’ allievo presso il Conservatorio di S.Cecilia a Roma di Benedetto Di Ponio diplomandosi con la menzione d’onore nel 1961. E’ allievo di Andres segovia ai corsi dell’Accademia Chigiana di Siena e debutta al Festival dei Due Mondi di Spoleto. E’ invitato da Segovia in qualità di suo asistente all’Università di California e di Berkeley e da quegli anni è docente di corsi e masterclasses in alcuni dei centri musicali più importanti. E’ regolarmente invitato a suonare in paesi del nord e del sud america, in Europa, in Israele, Australia e Nuova Zelanda. Dal 1976 è titolare della cattedra di chitarra ai corsi dell’Accademia Chigiana di Siena; è inoltre titolare di cattedra presso la Schola Canthorum Basiliensis, in Svizzera.
ANGELO GILARDINO
Nato a Vercelli (dove tuttora risiede) nel 1941 Angelo Gilardino è considerato uno dei più importanti chitarristi-compositori contemporanei. Dedicatario - e spesso primo esecutore - di una considerevole parte del repertorio per chitarra scritto negli anni 70, si è ritirato dall'attività concertistica nel 1981 per dedicarsi alla composizione e all'insegnamento. Ha pubblicato - in 5 volumi - la raccolta dei 60 Studi di Virtuosità e Trascendenza, die Sonate, tre Cicli di Variazioni e un Concerto. Ha inoltre pubblicato un volume di storia della chitarra, un saggio sulla notazione chitarristica, numerosi scritti di estetica e didattica, e ha scritto un manuale di composizione chitarristica ad uso dei musicisti che non suonano lo strumento. Insegna in conservatorio e tiene corsi di perfezionamento in vari paesi.
LUCIANO LOVADINA
Nato nel 1958 costruisce strumenti dal 1979. Ha iniziato sotto la guida del fratello Paolo specializzandosi poi per quanto riguarda la liuteria classica con Franco Simeoni e per gli strumenti antichi con Stephen Murphy, costruendo, oltre alle chitarre classiche, chitarre romantiche e barocche. Suoi sturmenti sono in possesso di chitarristi di fama mondiale quali Oscar Ghiglia,Carlos Bonell e Stefano Palamidessi.
CARLO MARCHIONE
Nato a Roma nel 1964, si è diplomato nel 1983 presso il Conservatorio "Santa Cecilia" a Roma con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del M° Mario Gangi. Tra i numerosi concorsi vinti sono da ricordare i primi premi al "Festival della Chitarra di Ancona" negli anni 1979 e 1980, al Concorso Nazionale "Luigi Legnani" di Parma nel 1981, ai Concorsi Internazionali "Mauro Giuliani" nel 1982 e  "Ville de Sablè" in Francia (1° premio all'unanimità e con elogio) nel 1985, al "Niccolò Paganini" di Moneglia nel 1991 ed al Concorso Internazionale "Città di Latina" nel 1991 (1° premio e premio speciale Chanterelle). Ha inoltre vinto il 2° premio (1° e 3° non assegnati) al Concorso Internazionale di Gargnano nel 1984. Durante la sua attività concertistica  ha suonato per le più Associazioni in Italia e all'estero ed ha fatto parte di giurie in occasione di concorsi nazionali ed internazionali. Svolge attività come solista e come componente di formazioni cameristiche. E' docente presso la "Musik Akademie" di Berlino. 
NIGEL NORTH
Ha iniziato con lo studio della chitarra e del violino, approdando poi al liuto all'età di 15 anni. Sostanzialmente autodidatta sul liuto, egli ha articolato la propria attività musicale come didatta, solista, camerista e scrittore. E' autore di un metodo sulla prassi del continuo (Faber 1987), ha registrato diversi CD's solistici,  tra cui la serie "Bach sul liuto" per la LINN records, e, insieme con Andrew Manze (violino) e John Toll (clavicembalo) ha fondato l'ensemble Romanesca. Per venti anni professore alla "Guildhall School of Music and Drama" di Londra, nel 1993 è stato nominato Professore di Strumenti Antichi a corde pizzicate presso la "Hochschule de Karlsruhe" a Berlino. Tra i futuri progetti discografici di Nigel North vi sono l'integrale dell'opera per liuto di J.Dowland e alcune sonate di S.L.Weiss.
PAOLO PEGORARO
Nato a Bassano del Grappa nel 1968, ha iniziato giovanissimo lo studio della chitarra con il M° De nardis, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode al conservatorio "B.Marcello" di Venezia. Successivamente si perfeziona con M.Barrueco, D.Russell e O.Ghiglia. Vincitore di molti concorsi nazionali ed internazionali, debutta in veste di solista come solista con l'Orchestra Sinfonica di Sanremo nel Concerto di Villa Lobos. Tiene abitualmente concerti come solista, ma anche in varie formazioni cameristiche e orchestrali in Italia, Austria, belgio, Croazia, Francia, Germania, Spagna, Tunisia, Marocco e Cina. Da alcuni anni svolge una qualificata attività didattica presso l'Accademia di Perfezionamento "F.Tarrega" di Pordenone tenendo anche alcune masterclasses per importanti associazioni musicali. 
GIUSEPPE PEPICELLI
ALBERTO PONCE
Il suo primo insegnante fu il padre e più tardi frequentò il Conservatorio di Barcelona; fu quindi presentato ad Emilio Pujol, che lo invitò a studiare con lui presso il Conservatorio di Lisbona e nei corsi estivi a Siena. Nel 1962 vince il primo premio al Concorso Radio France di Parigi e nello stesso anno diventa docente presso l’Ecole Normale de Musique sotto la direzione di Alfred Cortot. Tuttora mantiene questo incarico, oltre ad essere docente presso il Conservatorio Superiore Nazionale di Musica, sempre a Parigi. Accanto alla cospicua attività didattica, si mantiene attivo come concertista suonando in tutta Europa ed in Canada. Ha effettuato molte incisione discografiche per l’etichetta francese Arion. 
FRANCESCO ROMANO
Nato a Roma nel 1957 si diploma nel 1981 con il massimo dei voti e lode, perfezionandosi poi dal 1982 al 1984 con Oscar Ghiglia e Josè Tomas. Successivamente studia composizione con Gian Paolo Chiti e direzione d'orchestra con Francis Trabis, frequentando anche i corsi tenuti da Leopold Hager a Salisburgo. Nel 1987 ha seguito i corsi di "Fenomenologia della Musica" tenuti da Sergio Celibidache a Mains. Svolge intensa attività concertyistica sia come solista che in formazioni cameristiche (collaborazioni con Konrad Klemm e con Giuseppe Sabbatini. Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e la Radio Nacional Espanola.
DAVID RUSSELL
David Russell inizia lo studio della chitarra con suo padre e lo prosegue presso la Royal Academy of Music di Londra. Vincitore di molti concorsi internazionali (Concorso Ramirez nel 1976, Concorso “Segovia” e concorso “Tarrega” nel 1977), ha tenuto concerti in Europa, Stati Uniti, Canada e Asia. E’ considerato uno dei più grandi concertisti della nuova generazione tanto da essere dedicatario di molti brani da parte di famosi compositori contemporanei. Ha registrato per le case discografiche Overture Records, GHA, P.Nagranya, Guitar Masters Records, Teldec.
HOPKINSON SMITH
E' nato a New York nel 1946. Si è laureato con lode ad Harvard nel 1972 ed ha proseguito i suoi studi con Emilio Pujol ed Eugen Dombois. Si è esibito in tutta l'Europa e nell'America dl nord, sia come solista che in vari ensembles. Ha effettuato registrazioni di musica nedievale, rinascimentale e barocca vincendo, nel 1985, il "Grand Prix du Disque" per l'incisione dell'integrale per liuto di J.S.Bach per la casa discografica francese Astrée. Attualmente vive a Basilea, dove è docente di liuto e prassi del basso continuo, presso la Schola Cantorum Basiliensis.
DAVID STAROBIN 
E’ unanimemente ritenuto uno dei personaggi più interessanti dell’ultima generazione, per la sua capacità di alternare il repertorio ottocentesco su strumenti d’epoca e il repertorio contemporaneo su strumenti moderni, mantenendo inalterata la figura di virtuoso che gli appartiene fin dagli esordi. E’ dedicatario di più di 250 composizioni di importanti autori contemporanei fra i quali si possono annoverare Elliott Carter, David Del Trecidi, Poul Roders e Charles Wuorinen. Nel 1993 è nominato responsabile del dipartimento di chitarra alla Manhattan School of Music, ereditando la carica che era stata di Andres Segovia. 
DAVID TANENBAUM
David Tanenbaum è figlio di due musicisti classici. Ha studiato piano e violoncello, dedicandosi infine alla chitarra sotto la guida di Rolando Valdes-Blain a New York. Ha debuttato all’età di sedici anni con una tournée negli USA e contemporaneamente ha continuato gli studi con Aaron Shearer. David Tanenbaum ha vinto il primo premio nel 1977 alla “Carmel Classical Guitar Competition”, e il secondo premio nel 1978 al “Toronto International Competition”. Ha suonato con la “London Sinfonietta”, il “Kronos Quartet” e lo “Steve Reich ensemble”; è stato solista nei più prestigiosi Festivals in USA e in Europa. Molti importanti lavori gli sono stati dedicati, incluso un concerto per chitarra e orchestra di H.W.Henze. Dal 1987 è responsabile del dipartimento di chitarra presso il Conservatorio di San Francisco.
TRIO CONCENTUS
Il Trio Concentus è in attività dal 1984. É formato da tre solisti
vincitori di prestigiosi concorsi Nazionali e Internazionali ("Radio France", Licenza Superiore di Concertismo all’Ecole Normale de Musique di Parigi, "M. Giuliani" , "N. Fago", "Città di Alessandria",  "L. Legnani", "F.Sor", "E. Pujol" , Lagonegro). Ha tenuto recitals nelle più importanti città italiane, in sale e festival di rilievo internazionale, in Europa, Asia e Africa, tra cui: Tsavta Hall di Tel Aviv, Rebecca Crown Auditorium e Khan Theatre di Gerusalemme, Palais Wittgenstein di Dusseldorf, Town Hall di Liverpool, Filarmonica “Henry Wienianski” di Lublin, Conservatorio di Zagabria, Università di Belgrado, Salle Cortot di Parigi, Ateneum di Bucarest,  Fermo Festival, Autunno Musicale di Como, Wiener
Festwochen, Lublijana Festival, Festival Chitarristici di Roma, Milano, Berlino, Stoccolma, Cordoba, Tichy (Polonia) e Israele. Nel 1997 ha chiuso il Festival Internazionale della chitarra di Santo Tirso ed è stato ospite dell’ International Guitar Festival di Bath.  Sue registrazioni ed esecuzioni dal vivo sono state trasmesse dalle tre reti televisive e radiofoniche della RAI, dalla Radio Vaticana, TeleMontecarlo e dalle emittenti radiotelevisive nazionali in Germania, Polonia, Israele, Francia, Olanda,  e  Jugoslavia. I primi 2 CD's del Trio, pubblicati dalla Nuova Era sono dedicati alla musica dell’800 e contengono, fra l’altro, 4 prime registrazioni mondiali; il Trio ha collaborato con Renato Bruson e l’Orchestra Internazionale d’Italia alla realizzazione di un CD di canzoni italiane. Ha poi registrato musiche di autori italiani contemporanei per la Edi-Pan e recentemente ha partecipato alla realizzazione  di due CD’s dal vivo nell’ambito del “VI  Silesian Guitar Autumn” e del “XIII Lubelskie Spotktania Gitarowe”. Il lavoro discografico più recente del Trio Concentus è il CD "From the Piano" pubblicato dalla Rivo Alto, contenente la trascrizione di 4 capolavori pianistici di Musorgskij e Ravel.
SANTE TURSI
E' nato a Bari e si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio "N:Piccinni" della sua città sotto la guida di P.Scarola. La sua formazione è poi proseguita con Alirio Diaz, Josè Tomas, Manuel Barrueco e con Oscar Ghiglia, con il quale ha ottenuto tre diplomi di merito presso l'Accademia Chigiana di Siena e successivamente il Solisten-Diplom presso la Musik-Akademie di Basilea. E' stato premiato in diversi concorsi internazionali fra cui il Segovia di Granada, il Concert Artist Guild di New York, i concorsi di Gargnano e Alessandria e ha vinto il 1° premio assoluto del 33.mo Concorso Internazionale di Chitarra di Tokyo, unico italiano ad ottenere tale riconoscimento nelle varie edizioni. Ha suonato in tutta Europa, Asia e America, nei maggiori centri musicali e per i festival più importanti. Oltre ad essere titolare di cattedra presso il Conservatorio "N.Piccinni" di Bari, tiene corsi di perfezionamento e masterclasses. Incide per la Rainbow, con la quale ha realizzato un CD sulla musica da camera del primo '800 e un altro interamente dedicato a M.M.Ponce.

 

Home  |  Inizio Pagina